- Autore: Ester Aloisio
Nuove politiche di reward

Stiamo assistendo, nelle organizzazioni, a una diminuzione delle risorse disponibili e a un attenzione crescente per l’ottimizzazione dei costi.

Le politiche di reward si orientano verso costi più variabili; i livelli retributivi sono aumentati, negli ultimi 5 anni, più lentamente rispetto all’impennata dell’inflazione. Il potere di acquisto dei lavoratori è a forte rischio. Parallelamente il welfare pubblico ha subito una contrazione.

In questo contesto le aziende si chiedono cosa fare per continuare ad attrarre nuovi talenti e trattenere le persone motivandole.

Il welfare aziendale è in grado di rispondere a tali esigenze, poiché permette un miglioramento del clima aziendale e un conseguente avanzamento dell’efficienza produttiva collettiva, nonché consente alle organizzazioni di ottenere agevolazioni in ambito fiscale e di accrescere la brand reputation.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *